Destinatari
Accedono ai percorsi del nostro ITS giovani e/o adulti, occupati e/o disoccupati intenzionati a lavorare nel settore agroalimentare ed in possesso di uno dei seguenti titoli:

  • diploma di istruzione secondaria superiore (articolo 7, comma 3, del d.PCM 25 gennaio 2008).
  • diploma professionale di tecnico di cui al decreto legislativo 17 ottobre 2005, n. 226, articolo 20, comma 1, lettera c).
L’accesso ai corsi avviene attraverso una selezione.
Prove di selezione
L’accesso a ciascun corso è subordinato al superamento di una specifica selezione in ingresso.
Lo scopo della selezione è di accertare le capacità e le potenzialità di ciascun candidato in riferimento al corso per cui concorre.
La selezione sarà strutturata nel modo seguente:
a) Partecipazione ad un incontro preliminare collettivo di orientamento;
b) Test a risposta multipla per verificare le conoscenze di base attinenti al percorso formativo oltre che di accertamento delle conoscenze delle materie di attinenza, della lingua inglese, delle capacità informatiche;
c) Colloquio individuale motivazionale e di orientamento;
d) Valutazione del Curriculum Vitae.
Al termine delle prove selettive, la Commissione stila una graduatoria con l’elenco degli ammessi, degli idonei e dei non idonei. Sono ammessi alla frequenza del corso i 25 candidati che hanno ottenuto il punteggio maggiore.

La graduatoria finale è comunicata mediante pubblicazione sul sito della Fondazione www.tagss.it.

Iscrizione alla selezione
Le iscrizioni alla selezione sono aperte a partire dalla data di pubblicazione del “Bando di selezione per studenti” e fino alla sua chiusura. Il bando e la relativa documentazione sono disponibili sul sito della Fondazione www.tagss.it.

L’elenco degli ammessi alle prove sarà comunicato mediante pubblicazione sul sito della Fondazione www.tagss.it.

Costi di iscrizione al corso
Per l’iscrizione al corso, a seguito del superamento della selezione, è previsto il versamento della tassa annuale pari ad euro 350.00. Ricordiamo che anche per i corsi ITS vale la detrazione d’imposta prevista per le “spese per frequenza di corsi di istruzione secondaria e universitaria, in misura non superiore a quella stabilita per le tasse e i contributi degli istituti statali” (art. 15 del TUIR, che al comma 1, lett. e).
La detrazione spetta anche se l’onere è sostenuto nell’interesse dei familiari fiscalmente a carico.
Non è previsto l’acquisto di materiale didattico (libri e dispense) dal momento che verrà condiviso gratuitamente sulla piattaforma e-learning dedicata.