novembre 14, 2019 News >

Il valore aggiunto dei percorsi dell’ITS TAGSS è la possibilità di svolgere stage in importanti aziende distribuite sul territorio regionale, nazionale e internazionale. Grazie al progetto PON “ELIA”, la nostra allieva Mariantonietta è stata ospitata nella bellissima realtà del Consorzio produttori Latte Maremma a Grosseto. Qui ci offre una breve testimonianza della sua esperienza.

 

Latte e Maremma

Alla fine del primo ciclo di lezioni del corso BEAT (Bio Economy Agriculture Tomorrow) dell’ITS TAGSS ho avuto modo di passare da un piano teorico a uno più pratico del mio percorso di studi,  svolgendo il primo stage presso il Consorzio produttori Latte Maremma, un’azienda del settore lattiero-caseario di Grosseto.  Passaggio per me importante,  avendo alle spalle anche un percorso universitario che raramente fornisce percorsi di orientamento al lavoro ma si limita a un approfondimento teorico tutt’altro che professionalizzante.

Grazie all’opportunità datami dall’ITS e dall’azienda che mi ha “accolto” ho avuto la possibilità di fare un’esperienza formativa sul fronte pratico che mi ha permesso di acquisire competenze su temi di marketing e comunicazione e che mi ha anche fatto capire quanto importante sia il legame dell’azienda con il territorio (nonché principale mercato dei propri prodotti). Mi ha inoltre aperto gli occhi su quanto sia indispensabile, per affrontare tutti gli scenari aziendali, avere il controllo delle tre variabili quali: produzione delle materie prime, la loro trasformazione e la loro commercializzazione. Affiancando il responsabile dell’ufficio comunicazione e marketing di Latte Maremma, il dott. Marco Berni, oltre a un programma formativo personalizzato, ho avuto la possibilità di partecipare a diversi eventi e fiere, come Cheese 2019 uno degli eventi più importanti organizzati da Slow Food a Bra dedicato alle varie forme del latte. In questa occasione l’azienda stessa ha ricevuto un riconoscimento sulla qualità del formaggio erborinato da lei prodotto. Ho avuto la forutna di partecipare anche alla fiera internazionale del bovino da latte tenutasi a Cremona, a seminari sull’etichettatura dei prodotti agroalimentari e tanti altri importanti appuntamenti.

Al tempo stesso, in questo periodo trascorso presso Latte Maremma, ho appreso molte competenze extra professionali, che non si trovano sui libri, come la familiarità con le dinamiche aziendali, le relazioni con i colleghi, in particolare con il Tutor e tutti i soggetti interni ed esterni che durante lo Stage ho avuto modo di conoscere.

Mariantonietta assieme al tutor aziendale, Marco Berni, durante una fiera

Personalmente, questo primo stage, è servito anche per rendermi conto di non avere tutte le conoscenze necessarie per ricoprire un ruolo come quello da me affiancato durante lo stage. Questo funge da stimolo per imparare e apprendere il più possibile in futuro e incrementare così il mio bagaglio di conoscenze e competenze sia sul piano professionale che personale, perché lo stage è stato anche questo, un modo per assumere consapevolezza e fiducia in se stessi!

 

Mariantonietta Malune
Iscritta al secondo anno del Corso Beat (biennio 2018-2020)